Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

Referendum Costituzionale

  • Riforma costituzionale, in un video tutte le ragioni del Sì

    scanagatti video screenshotPerché sostenere il Sì alla riforma costituzionale? Questo contributo video preparato da Hakim Achour, che gestisce il canale youtube InformaSì, fornisce molti spunti. Il video dura circa 40 minuti e include tra gli altri un intervento del sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, raccolto in calce a un recente incontro pubblico che lo ha visto protagonista assieme a Beppe Sala, presso Sala Maddalena, i pareri di Lia Quartapelle, capogruppo Pd in Commissione Esteri alla Camera, e di Maurizio Montanari. Buona visione.  

  • Referendum, 80 ex dirigenti del Pri per il Sì alla riforma

    basta un siIl “” al referendum è caldeggiato anche da 80 ex dirigenti del Pri (tra cui Battaglia, Bogi, Galasso e Del Pennino solo per citarne alcuni). L'appoggio arriva attraverso una lettera indirizzata al ministro Boschi appoggiare la riforma costituzionale. Di seguito il contenuto integrale della missiva.

  • Referendum, il premier Renzi a Monza domenica pomeriggio

    renziMatteo Renzi a Monza. L'appuntamento è domenica 27 novembre alle ore 16.30 presso il teatro Binario 7, Urban Center, di via Turati 6. Il premier interverrà anche nella nostra città a sostegno del “Sì” in vista dell'ormai prossimo referendum sulla riforma costituzionale nel corso dell'incontro pubblico “Basta un Sì”.  

  • “Autonomie al centro? Diciamo sì”. Incontro sul referendum a Monza

    Basta un sìNuovo incontro a tema referendum. L'appuntamento è per lunedì 28 novembre, alle ore 18.30 presso la Camera del Lavoro di Monza, via Premuda 17, sala Bruno Trentin, con l'incontro pubblico “Autonomie al centro? Noi diciamo sì”. Parteciperanno tra gli altri Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, Roberto Rampi, Laura Barzaghi e Anna Scavuzzo. L'incontro è ovviamente aperto al pubblico. 

  • Referendum, “Le ragioni del Sì”. A Monza parlano Scanagatti e Sala

    basta un sìAncora focus sul referendum costituzionale. Save the date: venerdì 25 novembre, alle ore 18.30 presso la sala civica Maddalena, via Santa Maddalena 7, a Monza, “Le ragioni del Sì. Riforme e sviluppo: un sì per un nuovo protagonismo delle città”. Intervengono Roberto Scanagatti, sindaco di Monza e Beppe Sala, sindaco di Milano. Vi aspettiamo numerosi.  

  • Referendum: una “maionese impazzita” tra realtà e percezione

    Basta un sìRingraziamo la rivista Vorrei che pubblica questo editoriale di Sergio Civati che riportiamo integralmente. Qui il pezzo su Vorrei.

    Cosa votare al Referendum? Forse ha ragione Beppe Severgnini, quando sostiene che saranno al massimo  qualche migliaia di elettori che si esprimeranno sul quesito referendario, conoscendo il merito della riforma. Tutti gli altri si esprimeranno in base ai “rumori” percepiti in questa chiassosa campagna referendaria. 

  • Referendum costituzionale. Il messaggio di Matteo Renzi

    renziMancano venti giorni al voto del 4 dicembre sul referendum costituzionale. Venti giorni che valgono venti anni. I venti anni di tentativi falliti del passato. I venti anni di speranza che possono aprirsi se l'Italia sceglierà il futuro e non la paura.

  • Le ragioni del sì. Giovedì 17 incontro pubblico a Monza

    Basta un sìSave the date. È in programma giovedì 17 novembre, alle ore 21, presso la sala comunale Maddalena, a Monza, un incontro di approfondimento e discussione dei contenuti della riforma costituzionale. Intervengono: Pierluigi Castagnetti ed Enrico Farinone, già deputato democratico. Introduce e coordina Cherubina Bertola, vicesindaca di Monza. L'incontro è a cura del comitato Monza per il Sì.  

  • Referendum: andare “oltre” i rumori di fondo, per un voto consapevole

    basta un siA poco più di 3 settimane dal voto referendario del 4 Dicembre sembra ancora prevalere, nelle televisioni, sul web e nella piazze, le polemiche e scontri che poco hanno a che vedere con il merito delle proposta di Riforma costituzionale. Per questo è importante rimanere (in sintesi) sui contenuti della Riforma per una opportuna conoscenza e valutazione.

  • Monza, domande sul referendum? Un incontro per chiarire i dubbi

    basta un siSi avvicina la data del 4 dicembre 2016, giorno fissato per il referendum sulla riforma costituzionale. Una scelta importante e una materia molto complessa. Per quanto non manchino i dibattiti sul tema, ancora oggi i sondaggi rivelano che sono molti coloro che non hanno ancora deciso come votare.

  • Sostegno delle Acli alla riforma. “Il sì aiuterà il rilancio”

    acli generica“Le istituzioni possono essere modificate, adeguate. In altre parole, riformate. Perché sappiamo che il mondo cambia e anche le istituzioni possono e devono cambiare. Perché sappiamo che senza un’adeguata manutenzione istituzionale, la politica si trasforma in antipolitica”.

  • Emma Bonino sceglie il “sì”. L’annuncio al XV congresso Radicali

    emma boninoAnche Emma Bonino sceglie il sì. "Non è drammatico dire che a volte si sceglie il meno peggio. È quello che una forza di governo come la nostra ha fatto spesso in Parlamento". Così Emma Bonino, intervenendo alla terza giornata del XV Congresso dei Radicali italiani, annuncia il suo “sì” al referendum costituzionale, pur sottolineando che “nessuno vuole imporre niente a nessuno” e che la libertà di coscienza resta un principio cardine per i Radicali.

  • Il “sì” visto da sinistra. Assemblea pubblica a Monza

    basta un siUn’assemblea pubblica di “Sinistra per il Sì Monza e Brianza” è in programma sabato 5 novembre alle ore 10 presso la sala Bruno Trentin della Camera del Lavoro, via Premuda 17. L’incontro dal titolo “Storia e futuro della sinistra: le ragioni di un sì” si avvale della presenza di Matteo Mauri, vicecapogruppo democratico alla Camera dei deputati.

  • Referendum Costituzionale: quattro buoni motivi per votare "Sì".

    Basta un sìIl Paese ha bisogno di consapevolezza per votare bene al prossimo referendum, prescindendo dalla fine che farà l’Italicum. Occorre, pertanto, far comprendere ai cittadini come vivranno a seguito dell’esito referendario favorevole. E ancora. Che saranno più uguali di oggi nel godimento dei servizi pubblici e nella percezione delle prestazioni essenziali.
    Tra gli altri motivi per votare Sì, ne prevalgono quattro.

  • Scenari post Referendum: cosa aspettarsi in caso prevalga il No

    downUna cosa è certa, dire che in caso di vittoria del No non cambia nulla non corrisponde a realtà.
    Il NO ha un prezzo e ciò che ci interessa è che l’elettore italiano sia conscio anche di questo aspetto nel momento del voto, perché è ciò che si percepirà maggiormente nell’economia reale.

  • Basta un Sì: lo dice la scienza. L'appoggio di 400 accademici

    basta un siLa riforma costituzionale incassa l'appoggio da parte di 403 scienziati e accademici, che al referendum si esprimeranno con un "pacato sì", evitando cioè la delegittimazione di quanti sostengono il "no". L'appello - che mira a raggiungere in settimana le 500 adesioni - sta girando da settimane attraverso le comunicazioni personali nel mondo universitario esarà presentato il 26 ottobre pomeriggio a Milano al Museo della scienza. Tra i sottoscrittori illustri accademici sia in materie scientifiche, come il fisico Ugo Amaldi, sia provenienti dalle facoltà umanistiche, come lo storico Lucio Villari o il filosofo Tullio Gregory.

  • Piano B? No, grazie. Il 4 dicembre basta un Sì

    Basta un sìNo, un “piano B” non ci sarà: già, proprio così, poiché se vinceranno i No la nostra Costituzione mancherà l’appuntamento con la riforma per i decenni a venire. Quanti decenni ancora nessuno può dirlo, ma ci si può fare un’idea sulla base dei numerosi tentativi consumati fino ad oggi, e finiti nel nulla. Ecco che allora l’importanza del Sì al referendum emerge con chiarezza.

  • Voto consapevole. A Monza nuovo incontro pubblico

    costituzioneIncontro pubblico in Sala Maddalena, a Monza, dal titolo “Un confronto per un voto consapevole”, che verte – manco a dirlo – sul referendum costituzionale. L'appuntamento è per venerdì 21 ottobre alle ore 21. intervengono Stefano Ceccanti, costituzionalista, politico e blogger e Felice Besostri, avvocato e docente di Diritto pubblico comparato. Modera Guido Bandera, caporedattore presso il Giornale di Monza. Non mancate.

  • Referendum Costituzionale, incontro pubblico a Cavenago Brianza

    Basta un sìSave the date. L'appuntamento è per venerdì 14 ottobre, alle ore 21, presso il Salone di Apollo a Cavenago Brianza, nella sede municipale di Palazzo Rasini con l'incontro pubblico “Riformare la Costituzione: un bene, per tutti”. Introduce il sindaco di Cavenago Brianza, Francesco Seghi e intervengono Franco Mirabello, Senatore della Repubblica e Ada Lucia De Cesaris, già vicesindaco di Milano. Modera Pietro Virtuani, segretario provinciale del Partito Democratico. Basta un Sì. Vi aspettiamo numerosi.  

  • Referendum: “Altroché deriva autoritaria”. Parla Giuliano Pisapia

    Giuliano Pisapia“Di una cosa sono convinto: comunque vada a finire, non è in gioco la democrazia. Del resto sia i costituzionalisti del No che quelli del Sì, lo riconoscono. I pericoli sono altri, non l’esito del referendum.” L’intervista dell’ex sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, rilasciata stamani a Repubblica non lascia spazio a interpretazioni: il rischio della deriva autoritaria, di cui alcuni strumentalmente parlano, semplicemente non esiste.

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?