Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

Dopo aver sostenuto per mesi la bontà del progetto che la Regione vuole per Monza, e che consiste nel realizzare una linea di smaltimento per tutte le bare di zinco della Lombardia, l’alleanza Lega- Pdl, che sostiene il sindaco Mariani, ha compiuto un clamoroso dietrofront.

Con un tempismo sospetto, lunedì sera in Consiglio comunale, proprio mentre incominciava l’assemblea del comitato spontaneo che si è costituito a S. Albino, è stato depositato un ordine del giorno che, nella sostanza, dice esattamente quello che il PD e cittadini del quartiere vanno ripetendo da mesi:

sì all’impianto di cremazione per Monza e circondario,

no ad un forno per lo smaltimento delle casse di zinco a servizio di tutta la Regione.

Nell’esprimere soddisfazione per la retromarcia - meglio tardi che mai! – attendiamo di conoscere cosa nel concreto farà la Giunta di destra.

Il PD monzese

 

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?