Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

A seguito delle motivazioni pubblicate dal giudice del lavoro dott.sa Maria Cella che evidenziano gravi lacune da parte dell’Amministrazione Comunale sia nell’indizione del concorso per progressione verticale a commissario capo, sia nella composizione della commissione di valutazione, sia nella conduzione del concorso stesso, risulta che la Giunta comunale abbia intenzione di ricorrere in appello contro la sentenza di annullamento delle prove in questione.

Pur nella consapevolezza che tale decisione comporterà un ulteriore esborso alle casse comunali e di conseguenza ai cittadini monzesi, Egidio Longoni interpella l’Assessore alla partita per sapere:

1)se risponde al vero la decisione di ricorrere in appello;

2)quali sono le motivazioni che inducono la giunta a non annullare il concorso e ad indirne immediatamente un altro;

3)per quali motivi non sono ancora stati “sospesi” dal ruolo di commissari capo i due “vincitori” del concorso oggetto di ricorso;

4)se sono incorse sanzioni e/o provvedimenti disciplinari nei confronti dei vigili ricorrenti.

 

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?