Seguici su: FacebookTwitter

CaselloDal 25 febbraio i pendolari che si spostano in auto e pagano i pedaggi con il Telepass hanno diritto a un'agevolazione che può arrivare al 20%.

E' appena diventata operativa una delle ultime misure del Governo Letta, annunciata il mese scorso, dopo gli aumenti dei pedaggi entrati in vigore con il nuovo anno.

Prima di correre festanti ai caselli, è utile entrare nei dettagli del provvedimento:

  •  l'agevolazione riguarda solo i possessori di Telepass e consiste in uno sconto    calcolato a fine mese sul totale  dei  pedaggi e  applicato sulla fattura successiva.
  •  il periodo di validità della promozione va dal 1 febbraio 2014 al 31 dicembre 2015.
  •  le stazioni di partenza e di arrivo devono essere sempre le stesse e la loro distanza massima non deve superare i 50 km.
  •   la riduzione scatta a partire dal ventesimo transito, quindi dopo 10 tratte di andata e 10 di ritorno. 
    Quindi fino a 20 passaggi mensili nessuno sconto. Dopo il 21°passaggio, lo sconto sulla fattura del mese è dell'1%, dopo il 22° del 2% fino a raggiungere il 20% per chi fa più di 40 transiti. Per i transiti successivi al 46° si paga la tariffa intera. Lo sconto si applica per un massimo di due viaggi al giorno, compresi i festivi.

E non serve correre ai caselli a chiedere lo sconto: basta andare sul sito Telepass e registrarsi, indicando la tratta di percorrenza.
Attenzione però: l'agevolazione si applica solo ai tratti riportati in una lista pubblicata sul sito. La tipica zona coperta dai pendolari brianzoli è compresa nella promozione: nell'elenco troviamo i caselli delle tangenziali di Milano, di Agrate, Cavenago, Trezzo...
Per chi non ha confidenza con siti e mouse, è possibile compilare un modulo nei Punti Blu o nei Centri Servizi delle Autostrade.

E adesso, buon viaggio!

 


 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?