Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

Gravissimo comportamento dell'assessore alle politiche giovanili, Martina Sassoli, che promuove il gioco d'azzardo fra i più giovani, mentre occasioni di coivolgimento ed educazione dei ragazzi alla musica vengono cancellate.

Di seguito l'interpellanza di Sergio Civati.

Premesso che

A Monza durante XFactor in piazza Trento Trieste è stato presente lo stand “Poker Club”

Con Sponsor Ufficiale Lottomatica – Adesione Assessorato Politiche Giovanili Comune di Monza

E che, cogliendo l’occasione della presenza di migliaia di giovani, attirati dalla manifestazione XFactor, un migliaio di giovani hanno affollato lo stand dal “Poker Club All in Tour”.

Graziose hostess regalavano loro due/tre buoni gratuiti per potersi inizialmente cimentare nell’esperienza del videopoker.

Giovani e meno giovani “consigliati” da giocatori professionisti, che non hanno perso l’occasione di propugnare strategie e segreti per imparare velocemente il nuovo gioco.

I ragazzi hanno potuto così cimentarsi e provare la piattaforma del poker on line di Lottomatica.

Registrandosi i ragazzi potevano avere subito 10 euro di credito per giocare comodamente a casa, mentre per i vincitori delle prove live gadget donati dal poker club.

A conoscenza documentata da ricerche e siti specializzati che denunciano come sia in atto in questi anni un sviluppo del gioco d’azzardo per giovani e adulti con tre milioni a rischio di “gambling” cioè di dipendenza dalla “febbre del gioco”, che tale dipendenza è soprattutto riscontrabile in adolescenti e giovani rispetto a video, da videogames e video giochi, da tv e cellulare.

 

CHIEDIAMO

- quali sono le motivazioni culturali ed educative che hanno portato questa Amministrazione ad aderire ad iniziative che (presenza stand Poker club – Casinò in piazza arengario) favoriscono l’iniziazione al gioco d’azzardo e alle conseguenti rischio di nuove dipendenze in aperta contraddizione con gli stessi programmi enunciati dal sindaco e Assessori alla partita

 

Prendendo atto che

OVERGROUND

È stata una iniziativa ,in questi quindici anni riconosciuta come importante e valida dalla stessa Amministrazione Comunale e conosciuto il suo progetto a livello lombardo e nazionale, per la sua capacità di essere un intervento di del protagonismo giovanile, del lavoro interassessorile, dei cag monzesi, della relazione con associazioni di volontariato, come momento di festa giovanili fatta da e per i giovani di Monza

CHIEDIAMO

  • quali sono le risorse economiche ed operative dedicate dall’A.C. nel 2007/2008/2009

  • quali sono le motivazioni della riduzione in termini di: numero dei concorsi, scomparsa dell’iniziativa estiva all’ex macello con Extralarge, spostamento dell’edizione 2009 ai giardini del NEI nel prossimo weekend, riduzione in soldi e operatività.

  • quali sono le volontà e intenzioni e le economie dedicate a questa iniziativa per il 20010

 

A CONOSCENZA

dei permessi richiesti per tempo, presentati il giorno 26 agosto da un'associazione culturale denominata "Bender 12" per la realizzazione dell’evento dal titolo “festival SPRAWL”

- che tali permessi non sono stati ancora concessi

CHIEDIAMO

PER QUALI MOTIVI VIENE NEGATO IL PERMESSO PER L’UTILIZZO DELLO SKATE PARK (GIARDINI NEI) E DI CONSEGUENZA SI OSTACOLA IL FESTIVAL DENOMINATO SPRAWL PROMOSSO DALL’ASSOCIAZIONE BENDER 12?

CHE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE PROCEDA CON URGENZA ALLA CONCESSIONE DI TALI PERMESSI NON RISCONTRANDO OSTACOLI NE’ TECNICI NE’ DI ORDINE PUBBLICO.

 

Sergio Civati

Gruppo Consiliare Pd

Scarica l'interpellanza

Scarica il documento dettagliato sulle nuove dipendenze

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?