Seguici su: FacebookTwitter

Monza1Tra la fine del mese di ottobre e inizio di ottobre 3 appuntamenti importanti da non mancare. Giovedì 28 (Seveso) e Venerdì 29 (Monza) “Dal mare e dalla terra – sguardi e parole che stanno cambiando il mondo”. L’Associazione Senza Confini e RTI Bonvena organizzano una due giorni di incontri , seminari, aperitivi solidali e altro ancora sul tema dei migranti e dei profughi.

Ospite principale di questi momenti il Dottor Pietro Bartolo conosciuto come “il medico di Lampedusa” che ritorna in città, dopo la sua partecipazione al film “Fuocammare” e l’uscita del suo libro “lacrime di sale”, racconterà direttamente la sua esperienza di medico di frontiera nel primo avanposto di “tragedia e solidarietà”

Sarà anche l’occasione per sostenere economicamente il Fondo Hope a favore dei diritti umani. 

Sabato 30 nel pomeriggio, ore 16,30, sarà la Casa delle Culture del Comune di Monza ad inaugurare “Pane, Arte e Culture” una mostra di Beppe Carrino nella sala espositiva Urban Center - binario 7 (esposta dal 30 ottobre al 6 novembre)

Pane, Arte e Culture è una mostra di installazioni di pane, promossa e realizzata dalla Casa delle Culture nell’ambito delle iniziative finalizzate a promuovere il confronto interculturale e la coesione sociale. Qui il programma

Nella sua apparente semplicità, il pane è probabilmente uno dei più importanti patrimoni dell’intera umanità. Immaginiamo di macinare il frumento in modo da ricavarne una polvere, la farina, di pensare poi di impastarla con acqua e poi cuocerla al fuoco: sembra una banalità, ma dobbiamo ammettere che è in realtà il frutto di una tra le più straordinarie intuizioni nella storia dell’umanità.

Da questa consapevolezza, Beppe Carrino ha iniziato a inserire il tema del pane nel suo lavoro artistico, impiegandolo direttamente nella realizzazione delle sue opere.

In mostra anche la “colonna di pane”, risultato del lavoro svolto dall’artista insieme ad un eterogeneo gruppo di persone in un laboratorio che si è tenuto domenica 18 settembre, presso i Mulini Asciutti del Parco di Monza.

Infine la serate di mercoledì 2 novembre, alle 20.45, presso il Binario 7, con una iniziativa dal titolo: “Violenza sulle donne ci riguarda? Cambiare è possibile?”. Qui il programma

La particolarità dell’iniziativa è che a promuovere la serata ed a riflettere assieme saranno soprattutto gli uomini, non solo spesso colpevoli ma anche troppo assenti e distanti rispetto a quanto da anni sta drammaticamente accadendo

Il desiderio del “Gruppo Uomini” della Brianza (che fa parte di una rete nazionale) è quella di offrire una serata "non convenzionale" per riflettere insieme sulla violenza contro le donne a partire dalle risposte che noi uomini sapremo dare alle domande poste al centro del dibattito.
La presenza degli uomini è quindi particolarmente auspicata sia per riceverne il pensiero che per ascolto attento alle parole degli altri/e.  

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?