Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

mitola-segretario

Io sono sconcertato e disorientato. Il nome di Marini (a prescindere dal giudizio sulla persona) e  soprattutto le modalità utilizzate per la scelta sono incomprensibili e a mio avviso completamente sbagliate.  Per tacere delle ‘finalità’, ancora non confessate ma ormai evidenti, di questa insana scelta.

Stiamo assistendo ad un capolavoro di ingegneria politica: l’elezione di un Presidente della Repubblica del  Partito Democratico senza i voti di una parte importante del Partito Democratico e di tutta SEL ma con i voti del PdL (Berlusconi), Scelta Civica (Monti) e della Lega (Bossi).

Il titolo di apertura su Corriere.it stamane è: “Lega e PDL compatti su Marini”.  Non mi pare si debba aggiungere altro per far capire la follia di questa strategia.

I messaggi che ricevo personalmente e che stanno arrivando sul nostro sito sono tutti univoci: abbiamo imboccato la strada sbagliata. Anche io ne sono convinto.

Oggi vorrei tanto che ci fosse il tasto ‘inoltra’ da utilizzare ogni qual volta ricevo una telefonata di insulti, una invettiva o una semplice preghiera di ‘fare qualcosa’. Il tasto ‘Inoltra’ però non esiste e anche se esistesse non servirebbe a nulla.  Dopo quello che è successo ieri sera ne sono certo: i nostri dirigenti non leggono le mail, non rispondono alle telefonate dei militanti, non chiedono alcune parere ai quadri intermedi. Forse non parlano con una persona normale da almeno 15 anni.

E’ evidente a tutti che dopo l’elezione del Presidente della Repubblica qualcosa nel Partito dovrà cambiare.

Prossimi passi:
a. Stasera riuniamo l’Esecutivo cittadino. Non mi sento di escludere alcuna opzione.
b. Lunedì o martedì (lo decideremo stasera) convochiamo una Assemblea Cittadina
c. Ho chiesto ad Alessia Mosca, Lucrezia Ricchiuti, Pippo Civati e Roberto Rampi ( i nostri rappresentanti in Parlamento eletti con le Primarie) di partecipare ad un incontro che stiamo organizzando per il 2 maggio (seguono dettagli)
d. Tutti i messaggi che arriveranno sul sito in merito alla questione verranno ‘inoltrati’ (per quello che serve) all’indirizzo

Il risultato del primo scrutinio tiene viva la speranza che una soluzione che vada nella direzione di un vero rinnovamento possa ancora essere trovata. Fortunatamente molti parlamentari del PD hanno ‘ascoltato’ e votato di conseguenza. A un basso dal baratro…

Conclusione: Politicamente io avevo stima di Pierluigi Bersani. Adesso non più.

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?