marco_sala_appelloCari volontari, candidati ed elettori del Pd.
Innanzitutto grazie per l’impegno, la passione, la disponibilità, il crederci che TUTTI avete messo in questa campagna elettorale.

Questo ci ha permesso di raggiungere risultati insperati alla partenza:
il ballottaggio per il  nostro candidato ROBERTO SCANAGATTI con oltre il 38 % delle preferenze ed il nostro partito Democratico con quasi il 25 % dei voti – primo partito in città –

Anche l’astensionismo molto forte in città (intorno al 14%) ha visto molto meno coinvolto il nostro partito con un calo di votanti rispetto alle precedenti comunali di circa il 6%.

Una riflessione attenta andrà fatta sul grande astensionismo, sul grande voto di protesta, nella consapevolezza che la responsabilità dell’”antipolitica” è anche nostra e la si può combattere solo con buone pratiche politiche ed amministrative.

In questo senso è incoraggiante che nelle liste (anche la nostra!!) i giovani hanno visto premiato la loro presenza, contribuendo così ad un futuro ricambio generazionale.


Penso che questo nostro  risultato positivo del Pd non sia casuale perché, pur in condizioni difficili a livello locale e nazionale, il 25% è secondo il frutto di:

- una presenza attiva in città e nei quartieri su temi che realmente    coinvolgevano i cittadini

- un’attenzione all’ascolto e alla relazione con le persone

- un percorso trasparente verso queste elezioni

percorso che poi ha trovato seguito e luoghi nel Progetto M Monza del PD., nell’impegno per e nella coalizione, nella riuscita delle primarie , nell’esperienza dei cantiere delle idee !

Una riflessione specifica intendo farla rivolta ai nostri candidati nella lista del Pd.

Innanzitutto complimentandomi con loro per l'ottimo risultato che il nostro partito ha ottenuto anche grazie al loro impegno: lavoro intenso, faticoso, capillare, fatto di contatti personali e relazioni dirette con tanti cittadini monzesi , costruito con reti che hanno raggiunto tutti quei mondi che ciascuno di noi rappresenta e conosce.

Non può allora mancare un mio grazie personale diretto a ciascuno di loro, guardandoli negli occhi, chiamandolii per nome, stringendogli forte la mano.

Alcuni di noi hanno raggiunto risultati che ritenevano lontani e quindi insperati, altri magari si sentono un po’ “delusi” dalle preferenze raccolte: a tutti voglio dire che abbiamo corso come squadra e in questa direzione abbiamo centrato un obiettivo importantissimo.

Nessuno si senta scoraggiato, soprattutto chi per la prima volta si cimentava in quest’impresa, perché quando abbiamo composto la lista avevo esplicitato che al di là di chi entrerà o meno in consiglio comunale per tutti e 32 ci sarà spazio di un importante esperienza nelle istituzioni, nel Pd e nel territorio. Squadra eravamo, squadra saremo.

Adesso, però  bisogna ripartire tutti e subito con volontà ed entusiasmo per raggiungere il risultato più importante: tornare al Governo della città dal 22 Maggio con il centrosinistra, una città che come direbbe Roberto “merita di più”.

Non è un caso che come Pd, abbiamo proposto a Roberto e alla coalizione di ripartire dai quartieri e dalle periferie, cioè anche simbolicamente dove la politica ha oggi bisogno di rincontrare la gente

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?