MonzaGP2012-Piazza-Trento-eRicordate le ultime edizioni di “Monza più”?....il casinò (e il casino senza l’accento)  in piazza, la gara del lancio dei telefonici, i giochi gonfiabili e pacchianate varie?...ecco quest’anno con è cambiato solo il titolo ma molto di più…

In pochissimo tempo e con molti meno soldi a disposizione, la Giunta Scanagatti è riuscita a trasformare radicalmente la tradizionale manifestazione che a Monza accompagna la grande manifestazione motoristica annuale del Gran Premio.

Innanzi tutto il tema scelto: “lo sviluppo sostenibile”con iniziative tutte a “impatto zero”…quasi una provocazione per il principale simbolo dell’inquinamento,….questo per tentare di dimostrare che le cose possono cambiare anche in quel mondo.

Innanzi tutto la coreografia: le piazze di Monza…in particolare Piazza Trento Trieste trasformata nella piazza verde che probabilmente molti monzesi avrebbero sognato dall’inizio: 2000 mq di aiuole piantumate a verde, belle piante ombreggianti,”panchine volantini” nelle quali riposare  e  un impatto visivo decisamente riuscito! Ci sarebbe davvero da riflettere sulla possibilità di rivedere sull’allestimento attuale e sull’uso diverso della piazza.

I tratti delle iniziative:

-      la promozione della mobilità sostenibile, con possibilità di affittare le biciclette, la ciclo officina, grandi e piccole auto elettriche, brevi corsi per una guida più sicura

-      la promozione di Monza in quanto città (non solo autodromo)  con il suo patrimonio da far conoscere agli ospiti anche stranieri con visite guidate in città e nel Parco, la presenza delle Associazioni di Volontariato come l’Aido e la Cooperativa Meridiana, gli stand con i prodotti a Km O della Valle del Lambro.

-      lo spazio dedicato agli spettacoli e all’intrattenimento, senza grandi nomi e costi ma con proposte di qualità (concerti jazz,rock e cabaret) ed anche tanto spazio per i bimbi con giochi, animazioni e iniziative mirate per bici e pattini..

Certo, gli inevitabili stand di concessionarie della auto e le esposizioni delle principali marche in corsa al GP, questa volta sembravano loro le “intruse” ad una iniziativa, che in passato le vedevano come uniche protagoniste. Questa presenza era il necessario “prezzo da pagare”, per il rientro economico che concorre alla riuscita della qualità delle altre iniziative.

I Monzesi hanno gradito: sia la “verde Piazza Trento” (adesso sarà un bel problema farla ritornare come era…) e tutte le iniziative promosse, che hanno visto migliaia di cittadini presenti, curiosi e interessati.

In conclusione “cambiare si può” basta volerlo e farlo!

Foto gentilmente concessa da MB News

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?