raimondi firma anpiCosa succede in città e nel mondo politico monzese? Ve lo raccontiamo qui. Ecco la settimana in pillole. Buona lettura. 

Lombardia zona Arancione

Da venerdì 5 Marzo la Lombardia sarà zona arancione rafforzata in seguito all’ordinanza regionale della giunta Fontana, una stretta a sorpresa dovuta ai numeri fuori controllo, causati anche questa voltai da una comunicazione incompleta da parte di Regione Lombardia.

Proprio oggi il sindaco #Allevi annunciava che non ci sarebbe stata nessuna chiusura, che l’emergenza non era più sanitaria e che i numeri erano stabili. Per l’ennesima volta ci domandiamo non solo in che mondo viva il sindaco, ma soprattutto se si ricordi dell’esistenza del Presidente della regione, suo alleato politico che ha difeso fino ad ora nonostante le enormi criticità.

Per mettere la ciliegina sulla torta, l’assessore Sassoli, stupita, definisce la scelta di Fontana “antilombarda, perché d’altronde fino ad ora Regione Lombardia non ne ha sbagliata una, giusto?

Ddl Zan

"Oggi, al gazebo dell’ANPI Monza ho firmato per l’iniziativa di legge popolare proposta dal Sindaco di Sant’Anna di Stazzema contro la propaganda fascista e nazista. C’è tempo ancora fino al 31 marzo e il banchetto di piazza Centemero e Paleari vi aspetta anche pomeriggio". Con quetse parole il segretario del Pd Monza, Matteo Raimondi, ricorda la recente inizativa dell'Anpi.

Rete Brianza Pride

Le parole di Shawn Guidi, responsabile comunicazione Pd Monza. "Nel mondo sempre più paesi stanno finalmente abbattendo il muro ideologico nei confronti dei diritti LGBTQ+, la notizia dell’approvazione negli Stati Uniti dell’Equality Act contro le discriminazioni è l’ultimo tassello di un percorso di dignità e giustizia, non per una determinata categoria, ma per tutti gli esseri umani.

Anche in Italia, nonostante i soliti noti che vogliono sempre e comunque decidere per le vite degli altri, stiamo facendo lenti ma grandi passi in avanti. Dopo il risultato delle unioni civili ora tocca fare lavorare per l’approvazione del DDL Zan, nelle aule del parlamento come anche e soprattutto nel nostro quotidiano. Dopo anni di immobilismo e mancato patrocinio al Pride, la giunta Allevi ha finalmente deciso di toccare il tema, approvando una mozione per illuminare con l’arcobaleno la Villa Reale il 17 Maggio, in celebrazione della Giornata internazionale contro l’Omotransfobia. Tutto ciò non è abbastanza e non ripaga l’aver ignorato i diritti e le richieste di tanti cittadini che dovrebbero rappresentare. Proprio per questo motivo, il PD Monza è al fianco di Rete Brianza Pride e alla sua campagna per sensibilizzare la politica monzese a sostenere il DDL Zan.

A Marzo ne discuteremo in consiglio comunale, vedremo se la maggioranza ha davvero cambiato idea o se con la villa ha dato semplicemente l’ennesimo contentino. Nel mentre invito i cittadini a seguire le associazioni LGBTQ+ del territorio per rimanere aggiornati su iniziative e proposte, combattendo così tutti la nostra piccola parte di battaglia".

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?