DadiDifficile riassumere l'assemblea cittadina di ieri sera, dove ha prevalso il senso di incertezza dovuto primariamente alla mancanza di informazioni "certe" su quanto era avvenuto a Roma durante le ultime settimane.

Nella sua introduzione il segretario Alessandro Mitola ha ribadito quanto espresso nella sua riflessione pubblicata sul sito martedì, ma ha anche richiamato tutti a sostenere Matteo Renzi nel suo tentativo di formare il nuovo governo.

I militanti e gli iscritti si sono confrontati esprimendo posizioni molto variegate.
C'è stato chi ha espresso piena fiducia nell'iniziativa di Renzi. Chi ha valutato la situazione inevitabile, sollecitando il Partito Democratico a lavorare affichè possa avere successo. Chi ha ricordato come l'isituto delle primarie non si esaurisca con l'esercizio del voto, ma richieda conseguenti comportamenti coerenti con la scelta espressa dall'elettorato. Chi ha manifestato preoccupazione per l'accelerazione impressa dal segretario Renzi. Chi non ha apprezzato il modo con il quale la direzione ha liquidato il governo Letta. Chi ha valutato nelle ultime mosse della direzione una perdita di orizzonte politico. C'è stato anche chi ha voluto esternare ai presenti il proprio disagio e l' intenzione a non rinnovare la tessera del PD.

Tutti gli interventi sono stati accompagnati al tempo stesso da applausi e mormorii, a dimostrare che, anche tra coloro che non avevano chiesto di intervenire per esprimere il proprio pensiero, le posizioni erano molto diverse.

Una situazione molto differente rispetto a un anno fa, quando lo sdegno per la vicenda dell'elezione del Presidente della Repubblica aveva compattato i militanti monzesi.

Impossibile giungere a una posizione condivisa: il segretario Alessandro Mitola ha pertanto invitato tutti a seguire gli sviluppi dei prossimi giorni dando appuntamento ad una eventuale successiva assemblea cittadina.

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?