Seguici su: Facebook  Instagram  YouTube

 Volantino PD VERDE

 

 

 

 

PER LE PERSONE

persone

10 asili nido per 10 quartieri: gli asili nido diffusi diventino una vera agenzia educativa e uno strumento a disposizione di tutte le famiglie per armonizzare la cura dei più piccoli con il tempo lavorativo.

  • Contrasto alla povertà: una città che non si dimentica di chi sta peggio e costruisce percorsi di inclusione attiva.
  • Contro l’emergenza abitativa: un comune che tutela il patrimonio e lavora per favorire l’incontro tra domanda e offerta; una città in cui sia possibile per i giovani poter “uscire di casa”.
  • La città delle associazioni: un comune che valorizza il contributo del Terzo settore e costruisce insieme le politiche della propria comunità.
  • Contro violenza e discriminazione: potenziare i centri antiviolenza, sviluppare la Rete Artemide, aderire alla Rete Re.A.Dy. (contro l’omotransfobia), sostenere le iniziative di contrasto alle diverse forme di discriminazione.
  • Bilancio di genere: per valutare concretamente gli obiettivi raggiunti e da raggiungere per le pari opportunità.
  • La città per tutti: eliminare le barriere architettoniche, a cominciare dal Trasporto Pubblico Locale, della fruzione del verde pubblico, dei parchi giochi inclusivi.
  • Integrazione e inclusione:
  • Il diritto alla salute: integrare l’offerta dei servizi, sviluppare una rete di Infermieri di comunità e sfruttare l’occasione delle nuove case di comunità per costruire dal basso la futura sanità del territorio.

È TEMPO DI CAMBIARE

Una città accogliente e solidale, che non lascia indietro nessuno.

Vota Partito Democratico
Per Paolo Pilotto Sindaco

 

  

 

 

PER IL VERDE

verdeDagli ultimi posti in classifica per la qualità dell’aria, alla città protagonista della transizione ecologica: Monza deve diventare una città futuro per le giovani generazioni, nel quale la valorizzazione dell’ambiente procede insieme alla solidarietà sociale.

  • Appalto dei rifiuti: rivedere l’appalto per risolvere inefficienze e criticità che hanno esasperato i cittadini e sporcato la nostra città: l’economia circolare è un bene prezioso, che deve essere attuato con la massima cura e semplificazione.
  • Riduzione del consumo di suolo: bloccare il PGT della destra che cementifica Monza, tutelare il suolo rimasto libero e puntare sul recupero delle tante aree dismesse per rigenerare Monza.
  • Valorizzazione del parco: recuperare il patrimonio edilizio oggi abbandonato, attraverso bandi di concessione ambiziosi e innovativi. Priorità alla mobilità green, all’elettrico, alla funzione sportivo-ricreativa e alla funzione di cultura ambientale.
  • TPL e mobilità dolce: ridurre le auto circolanti attraverso un’offerta di valide alternative per i cittadini: più trasporto pubblico locale, nuove piste ciclabili, aree pedonali , car sharing.
  • M5: liberare dalle secche burocratiche il prolungamento della metropolitana, in modo da valorizzare Monza e la Brianza nel collegamento con Milano.

È TEMPO DI CAMBIARE

Rafforzare il trasporto pubblico, ridurre il consumo di suolo, priorità ai pedoni e piste ciclabili.

Vota Partito Democratico
Per Paolo Pilotto Sindaco

 

 

 

 

 PER LA CULTURA

culturaDa città provinciale a capoluogo lombardo: Monza deve tornare dentro i circuiti culturali nazionali, attraverso la valorizzare del proprio patrimonio e la valorizzare delle competenze dei lavori culturali.

  • Valorizzare la Villa: trasformare l’ente gestore da Consorzio a Fondazione, portare la Villa Reale a essere da un lato una meta turistica al pari di Venaria o Reggia di Caserta, dall’altro la sede di importanti funzioni per il territorio che facciano vivere la Villa 365 giorni all’anno.
  • Una cultura per tutti: una politica per promuovere una cultura diffusa su tutto il territorio, in grado da essere occasione di crescita per tutta la popolazione.
  • Istituire il Tavolo della Cultura tra le associazioni culturali monzesi e l’Amministrazione per favorire in continuità la cooperazione e il coordinamento di tutte le associazioni culturali di Monza e lo stimolo all’attività culturale.
  • Utilizzare gli spazi scolastici esterni nel periodo pomeridiano e festivo per l’utilizzo da parte dei giovani e dei ragazzi, grazie ad accordi tra Amministrazione, dirigenti scolastici, società sportive, cooperative.
  • Inserire Monza nei circuiti culturali: delle grandi mostre che transitato negli altri capoluoghi lombardi, nel circuito longobardo, in un itinerario manzoniano della lombardia, nel circuito delle ville di delizia brianzole.
  • Rilanciare la consulta dello sport: per favorire in continuità la cooperazione e il coordinamento di tutte le associazioni sportive di Monza.

È TEMPO DI CAMBIARE

Una città attrattiva, che valorizza la propria storia, aperta al futuro.

Vota Partito Democratico
Per Paolo Pilotto Sindaco

 

 

 

PER IL LAVORO

lavoroDalla città delle delocalizzazioni alla città degli investimenti.

Monza deve tornare a essere una città accogliente per chi vuole fare impresa, attraverso infrastrutture efficienti e un tessuto sociale ricettivo e aperto alle innovazioni.

  • Il comune capoluogo: Monza torni un riferimento per imprese e lavoratori, in modo da essere attrattiva, sicura e accogliente per chi vuole investire; un comune presente nelle relazioni con Regione e Stato centrale per tutelare e potenziare l’offerta di lavoro su Monza.
  • Co-working: nuovi spazi per le nuove professioni e per i giovani professionisti che necessitano di una scrivania e di un luogo di incontro e scambio.
  • Formazione professionale: potenziare gli sportelli di formazione e orientamento al lavoro, per un Comune vicino e attivo nel contrasto alla disoccupazione.
  • La città del design: realizzare a partire dall’esistente un nuovo polo di formazione per il Design di riferimento nazionale.
  • Avviare gli ITS: (Istituti Tecnici Superiori), scuole post diploma sostenute dal tessuto artigianale locale che preparano i giovani alle professioni necessarie all’economia locale.
  • Semplificazione burocratica: un comune amico, in cui la burocrazia è semplice e non è un freno agli investimenti e alle attività.
  • Contrasto all’illegalità: un territorio sotto controllo per tutelare gli operatori onesti e corretti, bloccando infiltrazioni e illegalità.
  • Per il commercio: attraverso il coinvolgimento degli operatori, puntare sul Distretto urbano del commercio, sulla qualità dei mercati di quartiere, su una città viva e attrattiva.

È TEMPO DI CAMBIARE

Sviluppo e occupazione in una città innovativa e connessa che attrae talenti e investimenti.

Vota Partito Democratico
Per Paolo Pilotto Sindaco

 

 

Clicca qui per visualizzare il Programma Elettorale del candidato Sindaco Paolo Pilotto e delle Liste collegate.

Maria Prampolini
Abbastanza bene nel complesso il programma. Unico appunto importante: non trovo alcun accenno alle periferie, che dalla precedente amministrazione sono state particolarmente trascurate. Ci vive tanta gente, che non è di serie B rispetto a chi vive in centro o in quartieri residenziali chic.
Portare la cultura anche in periferia. Portare la bellezza, in particolare il verde, in periferia. Organizzare attività interessanti per i ragazzi di famiglie disagiate, che rischiano di passare il tempo facendo danni a se stessi e all'ambiente.
Perché nel programma non trovo nulla di tutto ciò?
Certe periferie (ad esempio Cederna Cantalupo), votano prevalentemente Lega.
E continueranno a farlo se non mostrate un minimo di sensibilità per le periferie.

1800 Caratteri rimanenti


Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?