Seguici su: FacebookTwitter

anti abortoBuongiorno, a nome del gruppo libere donne democratiche, un gruppo di donne che non ha affiliazioni partitiche e che si riconosce nei valori dei diritti civili e umani del nostro Paese, ci stiamo interrogando su come sia possibile che qualcuno, in un momento come questo, possa immaginare di esercitare un diritto morale su valori che non sente propri.

Abortire, e farlo legalmente, è un diritto che le donne si sono conquistate a suon di morti per infezioni (le stime sulle donne decedute ogni anno a seguito di pratiche abortive clandestine negli anni ’70 andavano dalle undicimila alle ventimila).

Esprimiamo perciò il nostro profondo ribrezzo per una mozione consigliare che decide, impone alle donne, una scelta falsamente morale, stridente con uno Stato di diritto laico.

Si tratta, sottolineiamo, di un evento che pertiene la sfera personale e su cui nessuno ha voce in capitolo, tanto meno un consigliere comunale. Oggi lei ha dimostrato che esistono persone "particolari", sono quelle che credono di poter pensare al posto di altri, quelle che non rispettano le libertà di chi non la pensa come loro, quelle che non si vergognano nel far rivivere un’epoca buia da medioevo.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?