Seguici su: FacebookTwitter

PdUna mattinata di confronto e di approfondimento tra i delegati del Partito Democratico provenienti dalle 12 province della Lombardia. L'assemblea regionale del Pd, svoltasi sabato 14 aprile a Milano, ha portato alcune novità e proiezioni. Il congresso del Pd in Lombardia potrebbe tenersi “tra settembre e ottobre” ha rivelato il segretario regionale Alessandro Alfieri, “se invece si dovesse anticipare il congresso nazionale accorperemo tutto”.

“Siamo in una nuova fase ed è giusto che io la interpreti. Sono da 5 anni segretario, non verrà meno il mio impegno, darò il mio contributo ma è giusto aprire una fase nuova. – ha aggiunto Alfieri, che non si ricandiderà a segretario. – Dall'assemblea regionale è emerso come il nostro Partito, nonostante il forte cambiamento impresso negli anni di governo grazie alle molte riforme approvate, abbia fatto fatica a dare seguito a esigenze di protezione. I risultati di questi anni, anche sul piano macroeconomico, stanno già emergendo e si vedranno nel corso degli anni. Ma accanto a questo dovremo essere in grado di fornire maggiori rassicurazione rispetto a una realtà in continua evoluzione. Il Partito Democratico è pronto a fare la sua parte e a vari livelli, locale, regionale e nazionale è pronto a lavorare su questi temi”.

Durante l'assemblea sono stati rilasciati materiali importanti, che mettiamo a disposizione dei nostri lettori. Il primo documento è un'analisi del voto del 4 marzo di SWG, suddiviso per: segmenti socio-professionali, flussi elettorali e altre analisi. Scarica.
Il secondo analizza dati demografici Lombardia-Italia e Lombardia-Europa in merito all’impatto della crisi sulle varie fasce di popolazione. Scarica.

 

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?