Seguici su: FacebookTwitter

Curiosa ed interessante seduta quella del 24 maggio scorso. Palesi scricchiolii all’interno della maggioranza hanno permesso l’approvazione di diverse proposte, mozioni, interpellanze avanzate dal nostro gruppo consiliare del PD, insieme a Città Persone.

Come è noto, si stanno svolgendo i lavori di demolizione di una parte di giardino e di pista ciclabile in via Durini, opere recentemente realizzate con soldi pubblici, per realizzare un nuovo tratto stradale di dubbia utilità.

Sono stati effettuati lavori viabilistici in un tratto di via Annoni, con realizzazione di segnaletica orizzontale e nuovi parcheggi e con restringimento della carreggiata da due a una corsia.

Questo intervento si è rivelato subito risulta inutile e dannoso, in quanto va ad appesantire il traffico del quartiere. Infatti, numerose sono state le proteste degli abitanti, pervenuteci anche ai nostri gazebi e ai nostri consiglieri.

leggi tutto il programma

(02-11-2010) Il premier Silvio Berlusconi, parlando dei recenti scandali a luci rosse che lo coinvolgono, cerca di giustificarsi con una battuta omofoba

{youtube width="380"}RsmEltpuyq4{/youtube}

letteraSabato,12 giugno,  stavo salendo al Rif. Mambretti in val Caronno (SO) e un tratto del sentiero costeggia il lago Scais, un lago artificiale. Mi sono ricordato che in valle, qualche anno fa, un folto gruppo di agricoltori fermavano il traffico sulla statale 38 lamentando il fatto che l'Enel, proprietaria delle dighe, per delle ragioni sue, aveva interrotto il deflusso dell’acqua a valle impedendo, di fatto, l’irrigazione dei campi.

Si tratta di circa 200 metri di ciclabile che da via Durini permetteva l'accesso alla ciclabile lungo la ferrovia fino a via Bergamo. E viceversa permetteva di raggiungere il centro storico e il mercato da via Bergamo. Una ciclabile recentemente realizzata, ora smantellata, con quali soldi, visto che se ne lamenta sempre la mancanza? E per quale esigenza prioritaria si sta facendo questo intervento?
Quello che ci spaventa non è la lunghezza della ciclabile tolta (l'ennesima), ma la totale assenza di sensibilità che la nostra giunta monzese dimostra nei confronti della mobilità alternativa...
(dal Comunicato stampa di Monza in Bici)
photogallery

Monza, circoscrizione 1

Alcune persone incontrate o frequentatrici dell nostro circolo: Marco Achilli, Rossana Lorenzini, Francesca Appiani, Pippo Civati, Marco Lamperti, Carlo Monguzzi, Ignazio Marino, Vittorio Angiolini, Roberto Scanagatti

Abbiamo iniziato ad aprile, abbiamo continuato con un gazebo a maggio e non intendiamo mollare!

Ciclabile di via Lecco senza fondi!

Nelle scorse settimane sono stati effettuati dall’Amministrazione Comunale alcuni lavori di manutenzione dei marciapiedi di Via Lecco, lato Parco – tra gli incroci Baracca-Magellano.

La Circoscrizione 1 ha giustamente evidenziato che questo intervento contrastava con quanto richiesto dalla Circoscrizione stessa, con stanziamento di 70.000 € di Bilancio circoscrizionale 2009, per il prolungamento della pista ciclabile esistente, nel medesimo tratto interessato dai lavori sul marciapiede che, di fatto, rendono impossibile la realizzazione della ciclabile.

A seguito della decisione della Direzione Provinciale del PD, il Circolo PD Monza 1 ha deciso di aiutare il Comitato per il Referendum sull'acqua pubblica. Ai nostri banchetti e a tutte le nostre iniziative sarà sempre presente un autenticatore autorizzato e avremo sempre un modulo per la raccolta firme. Per ulteriori informazioni clicca qui.

Già 104 firme sono state raccolte!

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?