Seguici su: FacebookTwitter

logo pdInizia la fase congressuale che vedrà coinvolto il nostro partito da qui sino al 18/11 quando - in un'unica data - gli iscritti eleggeranno direttivi e Segretari di Circolo oltre che Segretario e Assemblea cittadina, Segretario e Assemblea provinciali, mentre tutti gli elettori potranno votare, con le elezioni Primarie, per scegliere il nuovo Segretario regionale e la relativa Assemblea.

Questo lo SCADENZIARIO DEI PRINCIPALI ADEMPIMENTI a ogni livello (regionale, provinciale e di Circolo). 

logo pdÈ online – basta cliccare qui – il questionario del Partito Democratico per inaugurare una nuova fase del partito. “Il futuro ci ascolta. I tuoi valori, le tue idee per l’Italia” è un semplice questionario che verrà discusso nel dettaglio al Forum per l’Italia del Partito Democratico (Milano, 27-28 ottobre).
Partecipare è semplice e veloce. Fate sentire la vostra voce e le vostre opinioni. Vi aspettiamo.

logo pdEcco alcune importanti informazioni relative al congresso del Partito Democratico, in programma domenica 18 novembre nelle sedi locali dei Circoli. Per gli iscritti, o per chi volesse iscriversi, la prima data da cerchiare è quella di giovedì 18 ottobre, quando alle ore 21 presso la sede di via Arosio, a Monza, andrà in scena l'Assemblea Cittadina del Partito Democratico, aperta a tutti gli iscritti, con il seguente OdG: Congressi Regionale, Provinciale, Cittadino e di Circolo del 18 novembre.

logo pdDopo la manifestazione di Piazza del Popolo e la presentazione della contromanovra alle parti sociali, il Pd si prepara al Forum di Milano del 27 e 28 ottobre, ultimo appuntamento prima del congresso. La prossima settimana partirà una consultazione online di iscritti ed elettori: “Il futuro ci ascolta”.  Sul sito di Democratica l'intervista a con Tommaso Nannicini, che coordina questo percorso per la segreteria nazionale.

logo pdIl Partito Democratico torna a serrare le fila dopo lo shock seguito al voto del 4 marzo, che aveva lasciato – forse comprensibilmente – in parte afona l’unica opposizione possibile al governo gialloverde. L’ultima prova del ritrovato vigore dell’opposizione si è avuta in occasione del voto sul decreto milleproroghe, il provvedimento omnibus in cui il governo ha ficcato tutto e il suo contrario, tra cui – ed è su questo che si è concentrata la protesta dei dem – il taglio di oltre un miliardo e mezzo ai fondi destinati alle periferie e l’estensione fino all’anno prossimo dell’autocertificazione per i vaccini.

martina maurizioEnergia e positività. Due sensazioni che riassumono l'intervento del Segretario democratico Maurizio Martina in calce alla Festa dell'Unità di Ravenna. Si parte da un ringraziamento ai volontari “avete indicato la via – ha detto Martina – più di tante nostre parole” e dalla vicinanza a Carlo Calenda e a sua moglie Viola.

PdIl segretario del Partito Democratico Maurizio Martina rende nota la composizione della nuova Segreteria nazionale che sarà coordinata da Matteo Mauri, i cui componenti sono.

martina maurizioSul sito del Partito Democratico è stata pubblicata una interessante intervista al segretario Maurizio Martina concessa al quotidiano La Stampa. Molti i temi toccati e non sono mancate le stoccate ai vicepremier Salvini e Di Maio. "Su migranti ed economia servirebbero scelte diametralmente opposte. Le scelte di Salvini e Di Maio minano l’interesse nazionale”. Continua a leggere sul sito nazionale del Partito Democratico.

martina maurizioMaurizio Martina è stato eletto segretari con pieni poteri. A lui il compito di di gestire la fase congressuale straordinaria. Questo l'esito più rilevante dell’Assemblea del Partito Democratico, che ha trovato un’intesa sui passi da percorrere nell’immediato futuro.

logo pdL’Assemblea nazionale del Pd si terrà il 7 luglio all’hotel Ergife di Roma: niente rinvii o dubbi, soprattutto dopo un voto come quello dei recenti ballottaggi che ha inferto al partito un colpo durissimo. Cosa dovrebbe decidere il parlamentino dem? Le ipotesi, in estrema sintesi, sono due: o eleggere Maurizio Martina segretario a tutti gli effetti, dunque non più “reggente” fissando il congresso a dopo le Europee e prevedendo una grande iniziativa di ridefinizione dei compiti del Pd da tenersi in autunno; o sciogliere subito il nodo gordiano andando al congresso entro l’anno.

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?