Seguici su: FacebookTwitter

comuneNella scorsa seduta di Consiglio Comunale l'aula ha approvato, con solo qualche voto di astensione tra le fila dell'opposizione e un voto contrario, l'adesione al PLIS del Grugnotorto Villoresi. Un atto che ci permetterà non solo di tutelare maggiormente molte delle aree agricole di cornice alla città, ma soprattutto di recuperarle e restituirle ai cittadini per la loro fruizione.

I tre ambiti di interesse su cui si vuole intervenire sono:

- Boscherona: potenziamento dell'area e sua riqualificazione proprio sull'asse del Canale Villoresi;

- spazi di contorno del quartiere San Fruttuoso: riqualificazione paesaggistica e ambientale di alcune aree degradate con destinazioni urbanistiche alquanto confuse e non in armonia tra loro;

- Casignolo: tutelare e valorizzare le grandi aree agricole di collegamento con l'hinterland.

Tali interventi meritano una visione a scala più ampia di quella comunale e integrata con gli altri spazi di naturalità del PLIS.

Il Parco ha una natura gestionale di genere consortile (dal 2006) a le risorse che verranno impiegate saranno pari ad 1/3 della quota per il primo anno di adesione, 2/3 per il secondo e intera (46.100,00 euro) dal terzo in poi (meno di 40 centesimi ad abitante).

Da oggi il Comune di Monza diviene il "secondo azionista" di questo PLIS (16,20%) dopo Desio (23,30%). Gli altri comuni aderenti sono Bovisio Masciago, Cusano Milanino, Muggiò, Nova Milanese, Paderno Dugnano e Varedo.

Tale quota di partecipazione è stata calcolata non considerando unicamente i mq che si portano in dote in proporzione a quelli totali (peso 30%), ma anche tra i mq destinati a PLIS / mq comune (peso 40%) e nr. abitanti comune / nr. totale abitanti comuni aderenti (peso 30%).  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?