Seguici su: FacebookTwitter

  • PdLa campagna elettorale per le politiche 2018 è davvero alle porte. La data del voto – 4 marzo 2018 – si avvicina a grandi passi e il Partito Democratico vuole porre l'accento su quanto costruito durante questa legislatura. Cosa è stato fatto? Tanto. Anzi, tantissimo. Oggi parliamo di quattro temi eterogenei tra loro ma tutti di basilare importanza: industria 4.0, reddito di inclusione, tutele per le partite Iva e testamento biologico.

  • logo pdLa campagna elettorale per le politiche 2018 è davvero alle porte. La data del voto – 4 marzo 2018 – si avvicina a grandi passi e il Partito Democratico vuole porre l'accento su quanto costruito durante questa legislatura. Cosa è stato fatto? Tanto. Anzi, tantissimo. Oggi la seconda puntata dei nostri “fatti concreti”. Parliamo di: periferie, dimissioni in bianco, ecoreati e lavoro pubblico.

  • PdLa campagna elettorale per le politiche 2018 è davvero alle porte. La data del voto – 4 marzo 2018 – si avvicina a grandi passi e il Partito Democratico vuole porre l'accento su quanto costruito durante questa legislatura. Cosa è stato fatto? Tanto. Anzi, tantissimo. Oggi la seconda puntata dei nostri “fatti concreti”. Parliamo di: unioni civili, energie rinnovabili, dopo di noi e falso in bilancio.

  • renziMancano 32 giorni alle Elezioni del 4 marzo. Dopo averne parlato per mesi, finalmente ci siamo. E conteranno i voti dei cittadini, non le polemiche dei soliti noti. A parlare è Matteo Renzi attraverso la sua newsletter settimanale, che proponiamo qui ai nostri lettori. 

  • renzi"Gli altri propongono il paese dei balocchi, noi no: noi siamo altro. E oggi abbiamo elencato 100 risultati raggiunti per individuare le 100 proposte concrete sul futuro. Ecco il documento da scaricare e diffondere: programma.pdf". A scriverlo e a diffondere il programma nella sua newsletter è Matteo Renzi. Che augura anche una "Buona campagna elettorale a tutti noi". 

  • scheda elettorale 2018Con la nuova legge elettorale, il Rosatellum, i candidati concorrono con un sistema misto, ovvero da una parte l'assegnazione di 232 seggi alla Camera e 116 al Senato in collegi uninominali, in cui le coalizioni o i partiti candidano una sola persona e il candidato più votato viene eletto e dall'altra l'assegnazione dei seggi delle circoscrizioni territoriali, 386 per la Camera e 193 per il Senato, con metodo proporzionale in collegi plurinominali nei quali i seggi vengono divisi in proporzione ai voti presi dalle coalizioni o dai partiti.

  • bertola regionaliII Partito Democratico candida al Senato Cherubina Bertola, ex vicesindaco di Monza il cui lavoro nell'amministrazione Scanagatti è stato prezioso per l'intera comunità. Bertola ha espresso le emozioni della vigilia su Facebook, con un post che ben descirve il suo stato d'animo.

  • scheda elettorale 2018La legge elettorale prevede l'elezione di circa un terzo dei deputati e dei senatori attraverso collegi uninominali e i restanti due terzi con metodo proporzionale e collegi plurinominali. Nei collegi uninominali viene eletto chi prende più voti. Per quanto riguarda le assegnazioni proporzionali faranno fede i listini bloccati, che potranno avere dai 2 ai 4 nomi per lista.

  • politiche regionali 18 candidatiSabato 10 Febbraio, gli spazi del Cinema Teodolinda, nel cuore di Monza, hanno ospitato un incontro aperto e partecipato con i nostri candidati monzesi del Partito Democratico per le elezioni politiche e regionali: Cherubina Bertola, Pietro Virtuani, Alberto Pilotto e Roberto Scanagatti.

  • virtuani“Piacere, Pietro Virtuani”. Chi meglio del diretto interessato può fornirci una presentazione in vista delle prossime elezioni, che lo vedranno candidato nelle fila del Partito Democratico alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Monza? “Ho 30 anni, una laurea in Lettere moderne, una passione per la musica (ascoltata e suonata con gli amici, nel mio caso al basso), i viaggi, la lettura e lo sport. – scrive Pietro – Lavoro nel mondo dell'editoria e anche se da pochi anni, ho fatto già diverse esperienze politiche”.

  • cherubina bertolaLa campagna elettorale si è chiusa con queste belle parole di Cherubina Bertola. Ora è già tempo di analisi e giudizi. Ma è bene, forse, ripartire da qui. Dal discorso di chiusura di Cherubina Bertola. Eccolo.

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?