Seguici su: FacebookTwitter

nicolas torriProsegue il ciclo di interviste che consentirà di conoscere da vicino le nuove leve del Partito Democratico di Monza. Chi sono le ragazze e ragazzi che hanno deciso di impegnarsi attivamente per la propria comunità, nonostante un momento storico di profonda disaffezione nei confronti della politica? Scopriamolo insieme. Oggi presentiamo Nicolas Torri.

Come ti chiami, quanti anni hai, cosa fai nella vita?
Mi chiamo Nicolas Torri, ho 18 anni e studio al Liceo Scientifico Paolo Frisi di Monza

Perché hai deciso di impegnarti attivamente in politica?
In un momento storico di difficoltà per la sinistra, in Italia come in Europa, ho sentito il dovere di impegnarmi attivamente affinché le cose possano cambiare. Mi sono sempre riconosciuto nelle idee e nella visione su cui il Partito Democratico si fonda e fare politica mi dà la possibilità di combattere per esse ad ogni livello, da quello cittadino a quello nazionale, con lo scopo di aiutare gli altri.

Qual è, secondo te, la maggiore criticità della città di Monza? Cosa, invece, funziona bene?
Da quando l’attuale Giunta si è insediata, questa città ha poco da offrire a noi giovani. Prima si organizzavano eventi, iniziative e concerti anche nel Parco, ora nulla. In più, si vuole ridurre lo spazio disponibile per lo studio nella biblioteca civica e il polo universitario non è adeguatamente valorizzato. Ci sono invece diverse cose che funzionano bene a Monza. In particolare, mi preme sottolineare l’efficienza del sistema sanitario. Per ragioni personali ho dovuto usufruirne spesso in passato e non posso che ritenermi soddisfatto del servizio.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?