Seguici su: FacebookTwitter

scuolaProsegue l’impegno dell’amministrazione per la manutenzione dell’edilizia scolastica monzese. Ad essere interessata da lavori per 400 mila euro è la scuola secondaria Sabin, per la quale si sta provvedendo al rifacimento della copertura attraverso pannelli termoisolanti di qualità, che garantiranno anche una migliore coibentazione e quindi un minor consumo energetico.

Sempre alla Sabin sarà introdotto un impianto fotovoltaico che produrrà 50 Kw, e che provvederà a coprire il 60% circa dell’intero fabbisogno dell’edificio. I lavori si concluderanno a ottobre, e interesseranno 2000 mq di superficie. Un altro importante progetto è quello della scuola primaria Puecher dove, con una spesa di 300 mila euro, verranno sostituiti 173 serramenti con relative tapparelle. Saranno posati inoltre doppi vetri a controllo solare, e saranno rifatti i davanzali interni ed esterni. Anche in questo caso gli interventi contribuiranno ad un maggior risparmio energetico e ad un contenimento dei consumi e delle emissioni.

Durante il periodo estivo di pausa delle attività scolastiche, diverse scuole saranno poi oggetto di opere di imbiancature. In particolare, in seguito ad un allagamento per la rottura di alcuni impianti, sono previsti degli interventi da 20 mila euro presso la scuola materna Il Cartoccino. “Oltre a riparare gli impianti – spiega l’assessore alle Opere pubbliche, Antonio Marrazzo - provvederemo anche ad un’imbiancatura che renderà più fresche e accoglienti le aule. Secondo quello che è lo spirito di partecipazione dell’amministrazione, si è deciso di coinvolgere le educatrici per la scelta dei colori, così da realizzare degli interventi su misura per coloro che quotidianamente fruiscono degli spazi, cioè il personale e i ragazzi iscritti”. A rientrare nelle opere di imbiancatura, anche la scuola primaria Don Milani, con un intervento da circa 30 mila euro.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?