Seguici su: FacebookTwitter

giorgio gori parcoIl tour brianzolo del candidato alle elezioni regionaliGiorgio Gori ha lasciato la sensazione di avere finalmente difronte una proposta di governo regionale nuova e innovativa. Gori ha incontrato “numerose realtà del nostro territorio, in un giro senza un momento di sosta perché questa campagna per vincere dovrà essere senza un momento di sosta: dare voce a quella Lombardia che vuole cambiare”, come riporta Pietro Virtuani, il nostro segretario provinciale.

parcoÈ stato firmato l'Accordo di programma che sancisce l'entrata della Regione Lombardia fra i proprietari del Parco di Monza. Ma del Master plan non si conosce ancora né l'estensore, né la finalità. Ho partecipato alla cerimonia della firma dell'”Accordo di programma per la valorizzazione del complesso monumentale Villa Reale e Parco di Monza”, svoltasi nel Teatrino della Villa, martedì 16 gennaio 2018.

parco ponte cateneSono arrivati i fondi di Regione Lombardia: 55 milioni di euro per la valorizzazione del Parco e della Villa Reale di Monza. Se dal centrodestra esultano, parlando di “risorse mai viste prima” e affrettandosi a rimarcare la paternità della faccenda, del resto siamo in piena campagna elettorale, tocca ancora una volta all'ex sindaco Roberto Scanagatti provare a fare chiarezza.

logo pdmonzaIl Partito Democratico di Monza aderisce al Presidio Antifascista organizzato da ANPI ed ANED per venerdi 19 gennaio dalle 18 alle 23 in Piazza Centemero Paleari a Monza in risposta all’iniziativa organizzata presso la Sala Maddalena dalle associazioni Carcano 91 e Ordine Futuro lesiva della memoria della Resistenza e marcatamente provocatoria a pochi giorni dalla “Giornata della Memoria”.

cloud mass mediaCome ci si difende dalle fake news? Con il pensiero critico, certamente, ma anche con un aiuto che arriva nelle sembianze di due report che Democratica, il sito di informazione del Partito Democratico, ha diffuso gratuitamente. Si prova così a mettere una pezza alla minaccia rappresentata dalla diffusione massiccia delle fake news. In molte occasioni le false notizie che sono circolate in rete hanno stravolto la realtà, alimentando posizioni sempre più estremiste e violente. In particolare il Pd è stato spesso oggetto di bufale virali, messe in campo da soggetti la cui identità e le cui relazioni non sono ancora state chiarite.

gori sloganFare, meglio”. È questo il claim di Giorgio Gori e della campagna elettorale che lo porterà a sfidare Maroni e il Movimento 5 Stelle per il governo di Regione Lombardia. Uno slogan che ben descrive la personalità di Giorgio Gori. “Sarebbe stato facile – scrive Gori – scegliere una campagna molto più “gridata” e aggressiva. È questo un consiglio che in molti mi hanno dato: “Sei lo sfidante, grida anche tu”, mi sono sentito dire, “perché oggi chi non grida non viene sentito”. Io invece ho scelto differentemente e vi dico perché”.

giorgio crippaSe ne è andato Giorgio Crippa. Tesoriere del Partito Democratico, ex consigliere comunale, ex presidente di Agam e cofondatore dell’associazione culturale “Novaluna”. Giorgio Crippa era un amico e un uomo “d'altri tempi”, come ha ricordato Roberto Scanagatti. Onesto, pacato, mai banale. Giorgio mancherà a tutti.

golfDopo gli I-Days anche l'Open d'Italia. Monza vede svicolare via due importanti appuntamenti di respiro internazionale portati dall'amministrazione Scanagatti. I 200 mila degli I-Days se ne vanno a Milano, nell'area Expo, mentre il torneo golfistico più importante del paese trasloca presso il Gardagolf Country Club di Soiano del Lago, in provincia di Brescia.

giorgio gori programmaInizia il tour di Giorgio Gori, candidato governatore alla prossime elezioni regionali lombarde. Gli incontri saranno addirittura 100. Cifra tonda: 100 incontri e 100 realtà diverse con migliaia di cittadini e storie da ascoltare.

fiore contro fascismoTantissime persone – oltre diecimila – e un unico coro: no a fascismo, intolleranza, xenofobia. La manifestazione di Como è stata la migliore risposta al blitz squadrista che ha dovuto subire l'associazione Como senza Frontiere e che ha portato alla reazione compatta e convinta del popolo della solidarietà e dell'antifascismo. Giorgio Gori, candidato alla presidenza di Regione Lombardia ha scritto. “Il fascismo che si riaffaccia confida nella sottovalutazione, nell’ignoranza, nell’accettazione della violenza verbale (talvolta anche di quella fisica) e dell’intolleranza. È quello il suo terreno di coltura. Opporvisi è necessario, testimoniare la storia lo è. Così come denunciare ogni pratica di intolleranza e di discriminazione, che fascista in senso letterale magari non è, ma che guarda al fascismo con indulgenza, con ambiguità, minimizzando e banalizzando, usandone spesso le stesse parole. Gli esempi vicino a noi (anche sui social) purtroppo non mancano”.

Utilizziamo i cookie per migliorare l'utilizzo del sito. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?